COME VENGONO USATI I SOCIAL NETWORK DAI GIORNALISTI ITALIANI?

C’è una notizia piuttoto interessante per chi fa il mio mestiere e che riguarda Social Network e giornalisti italiani.

vCOME VENGONO USATI I SOCIAL NETWORK DAI GIORNALISTI ITALIANI?Notizia che emerge da un’indagine di “Audit Italian Press“ secondo cui i giornalisti sono sempre più Social. Sembrerebbe infatti che (riporto)…

I giornalisti italiani utilizzano i social network in primis per promuovere il proprio lavoro (83% contro il 73% degli americani) e per costruire relazioni (54% contro il 73%). Solo in seconda battuta i social vengono utilizzati per monitorare l’opinione pubblica (52% contro il 64%) e secondariamente per trovare storie (41% contro il 52%), verificare i fatti e approfondire (41%)“.

Per saperne di più leggete l’intera notizia che ho pescato da Ferpi

Salva

Salva

EPIC FAIL

Epic fail, ovvero sbagliare veramente alla grande.

O meglio ancora, senza troppi giri di parole, fallimento di proporzioni epiche!

E nell’era dei Social Network in genere si fa riferimento a un contenuto che avrebbe dovuto essere talmente eccezionale da scatenare viralità positiva ma che non ha portato al risultato sperato.

Ma per essere più chiara che mai vi faccio un esempio concreto. Anzi concretissimo e quanto mai attuale.

Continue reading “EPIC FAIL”

COSA SERVE PER AVERE SUCCESSO SU INSTAGRAM

Instagram è una delle mie piattaforme preferite.
La trovo discreta e immediate.
Credo che la sua forza stia nella sua assoluta e totale semplicità.
E io ne ho avuto pratica dimostrazione…

Mi spiego. Parto da lontano.
Purtroppo (o per fortuna) tra i nostri clienti  esistono numerose specie un po’ come negli speciali di Quark sulla fauna marina. Ad esempio l’amante di Insta, quello che si ammazza di patetici selfie per ricevere un buon numero di like da altrettante patetiche milf alla ricerca di non si sa bene cosa. O forse si sa ma è meglio non scriverlo… Continue reading “COSA SERVE PER AVERE SUCCESSO SU INSTAGRAM”

SOCIAL MEDIA TOOL. NOI ABBIAMO SCOVATO KARMA!

Una delle cose più complesse,complicate, difficili e noiose su cui ho sbattuto la faccia quando mi sono messa a lavorare sui social è stata l’analisi dei dati di quelle maledette piattaforme

Un po’ perchè io sto alla matematica come Hitler stava all’umanità e alla benevolenza. Un po’ perchè quando devo fare una proporzione non ho ancora capito da che lato devo mettere le X e se il 100 va sopra sotto o di lato. Un po’ perchè a me i numeri non piacciono. Ma ahimè sono FONDAMENTALI. Perchè servono a capire dove sei andato fin’ora, dove stai andando e dove dovresti andare.

Continue reading “SOCIAL MEDIA TOOL. NOI ABBIAMO SCOVATO KARMA!”

LEGACY CONTACT. LA MACABRA INIZIATIVA DI FACEBOOK

Se è vero che un blog non può tacere per oltre 2 settimane è altrettanto vero che bloggare dopo 2 giorni dall’ultimo post non va altrettanto bene!

MA NON RESISTO!

No, perchè non so se vi rendete conto/siete a conoscenza di cosa si sia inventato Zio Zucky questa volta… Perchè se il massimo del minimo credevo di averlo raggiunto andando a vedere #50SfumaturediGrigio al cinema… Beh! Mi sbagliavo…

Faccio una rapida premessa: sapevate che in rete ci sono all’incirca 30 milioni di profili appartenenti a persone decedute, circa il 2% degli utenti attivi. Vi siete mai chiesti che fine fanno questi profili?

Continue reading “LEGACY CONTACT. LA MACABRA INIZIATIVA DI FACEBOOK”

“WHILE YOU ARE AWAY”

Premetto che ultimamente sono ossessionata da twitter, tipo tossica!

Sono lì,un po’ come una sfigata, che guardo in continuazione a che punto sono con i miei follower (SEGUITEMI @fulviabenussi) retweet e stelline. Scene improbabili, l’altro giorno per controllare il cellulare ho centrato i paletti del tram… La mia smart è ora striata di giallo!

Continue reading ““WHILE YOU ARE AWAY””

FACEBOOK SFIDA LINKEDIN: ARRIVA “FACEBOOK AT WORK”

E’ di qualche giorno fa la notizia che il colosso di Mark Zuckerberg stia lavorando a una versione “business” del suo social network. Si tratta di Facebook at Work: una piattaforma utile a migliorare i rapporti lavorativi e la produttività in azienda.
Un tentativo per rubare una fetta di mercato a Drive di Google, e a LinkedIn che conta 332 milioni di utenti?
La notizia, data dal Financial Times, non è ancora ufficiale, ma immagino che questa ipotetica novità non sarebbe mai uscita da Palo Alto se il buon Zuckerberg non avesse voluto!

Continue reading “FACEBOOK SFIDA LINKEDIN: ARRIVA “FACEBOOK AT WORK””