COME VENGONO USATI I SOCIAL NETWORK DAI GIORNALISTI ITALIANI?

C’è una notizia piuttoto interessante per chi fa il mio mestiere e che riguarda Social Network e giornalisti italiani.

vCOME VENGONO USATI I SOCIAL NETWORK DAI GIORNALISTI ITALIANI?Notizia che emerge da un’indagine di “Audit Italian Press“ secondo cui i giornalisti sono sempre più Social. Sembrerebbe infatti che (riporto)…

I giornalisti italiani utilizzano i social network in primis per promuovere il proprio lavoro (83% contro il 73% degli americani) e per costruire relazioni (54% contro il 73%). Solo in seconda battuta i social vengono utilizzati per monitorare l’opinione pubblica (52% contro il 64%) e secondariamente per trovare storie (41% contro il 52%), verificare i fatti e approfondire (41%)“.

Per saperne di più leggete l’intera notizia che ho pescato da Ferpi

Salva

Salva

Annunci

FEDERICA TORTI E LA MEGA GAFFE SUL TERREMOTO

Come sputtanarti in pochi minuti?
Chiedilo a Federica Torti, giornalista de La 7, che ha pensato bene di postare un messaggio di solidarietà quantomai inopportuno. Foto in posa seducente sotto una porta – luogo da lei indicato come sicuro in caso di terremoto – con tanto di Photo Credidt (per non parlare degli hashtag…).

Schermata 2016-08-24 alle 15.20.56

Usare una tragedia come il terremoto di questa notte per mettersi in mostra è un errore IMPERDONABILE! Nel senso che la rete non te lo perdona.

E sapete qual è stato l’errore più grave che questa bella giornalista de La 7 ha fatto?
Cancellare prima il post – dopo le prime reazioni negative – e poi tutti i commenti negativi che sono stati pubblicati sul suo PROFILO (sottolineo profilo e non pagina…mah… Non era forse meglio – tanto per cominciare – mettere delle limitazioni sulla Privacy?).

Errare è umano.
Perseverare diabolico: pensare di poter CANCELLARE qualcosa dalla rete è stato davvero un errore da pivella.

Cara Federica, qualora ti ricapitasse di fare due errori così madornali, ti suggerisco di leggere questo post “CRISI E REPUTAZIONE. Tre semplici consigli di fronte a un attacco online”.

Salva

ARRIVANO LE EMOZIONI SU FACEBOOK

Arrivano le emozioni su Facebook!
Non più soltanto “mi piace” ma anche rabbia, tristezza, stupore, divertimento e amore!
Si chiamano reaction le sei icone che da oggi permetteranno a chiunque di interagire in un modo nuovo con i post dei nostri amici: Love, Haha, Wow, Sigh o Grr.

Continua a leggere “ARRIVANO LE EMOZIONI SU FACEBOOK”

SMETTETELA DI POSTARE LE FOTO DEI VOSTRI FIGLI SUI SOCIAL

Mamme! Smettetela, vi prego smettetela, di publicare ogni attimo della vita di vostro figlio! Perchè?

Perchè mentre voi vedete amore, innocenza, candore e purezza qualcuno ci vede (NON ci potrebbe vedere CI VEDE!) libido, desiderio e perversione. Non sono io a dirlo ma l’Australia’s new Children’s eSafety, organismo australiano che ha il compito di monitorare la sicurezza dei minori online.

Secondo una loro ricerca svolta lo scorso anno il 50% delle immagini che si trovano sui siti pedopornografici provengono dai social network.

Continua a leggere “SMETTETELA DI POSTARE LE FOTO DEI VOSTRI FIGLI SUI SOCIAL”

Pinterest VS Instagram

L’altro giorno un cliente – che non è molto social ma crede nei social – mi ha chiesto… “che differenza c’è tra Pinterest e Instagram?
Risposta: “emmmhhhh…. beh… allora, sì…PANICO!
Non che non la sapessi, sia chiaro, ma mi sembrava talmente chiaro e ovvio che non sapevo come spiegarglielo!

Apro con una frase trovata in rete , che mi è piaciuta molto, e che riassume la differenza tra le due piattaforme.
Pinterest is for sharing, Instagram for creation

Continua a leggere “Pinterest VS Instagram”

TWITTER CAMBIA PELLE ALLA TIMELINE

Da qualche giorno Twitter ha introdotto una novità. 
Sto parlando della visualizzazione delle immagini, ve ne eravate accorti?
[Nulla di epocale che stravolgerà il lavoro di noi Social media manager…!]

Twitter, nato nell’ormai lontano 2006 (quasi 10 anni!!!) come piattaforma di microblogging all text, nel tempo ha modificato molto la sua “natura”. Quest’anno sono state tante le novità, prima fra tutte, l’introduzione del cuoricino al posto dell’ormai consolidata stellina. Ma non solo…

Continua a leggere “TWITTER CAMBIA PELLE ALLA TIMELINE”